Spegne 10 candeline l’evento dedicato al nuoto master più importante ed atteso in Umbria. Sabato 8 e domenica 9 aprile, nella piscina comunale di Gualdo Tadino, andrà in scena la decima edizione del Trofeo Rolando Pinacoli, con oltre 400 atleti provenienti da tutta Italia pronti a darsi battaglia nelle sei corsie di uno degli impianti più suggestivi di tutta la regione per un totale di 792 gare da disputare. L’evento, targato Azzurra, si preannuncia anche quest’anno ricco di contenuti tecnici perché nella start list figurano atleti con primati personali di assoluto valore.

L’anno scorso la vittoria nella classifica a squadre andò al Team Marche Master, che vuole il bis in questa decima edizione alla quale si presenterà con tanti atleti. La seconda piazza del podio andò agli umbri del Centro Nuoto Bastia, altra squadra di grande prestigio nel mondo del nuoto master, terzi si piazzarono invece i padroni di casa dell’Azzurra Race Team che, con grande senso di ospitalità, si autoesclusero dal podio lasciando l’ultimo gradino del podio alla Nautilus SSD di Roma.

Questi quattro “colossi” del nuoto master saranno sui blocchi anche quest’anno, più competitivi che mai, insieme ad altri 55 team che rappresentano più o meno tutte le regioni d’Italia: dai Nuotatori Trentini al Gabbiano Napoli (società gemellata con l’Azzurra Race Team), dai Nuotatori Ravennati alla Larus Viterbo, passando per una lunga lista di squadre del centro Italia, soprattutto Marche, Umbria e Lazio. Quella del Team Marche sarà la comitiva più numerosa con ben 60 iscritti tra maschi e femmine, seguono l’Azzurra Race Team con 56, la Virtus Buonconvento con 33 e la Polisport di Città di Castello con 29.

In casa Azzurra fervono i preparativi per accogliere al meglio gli atleti e consentire uno svolgimento della manifestazione nel pieno rispetto dei tempi. La giornata di sabato sarà aperta in mattinata dai 1500 stile libero e nel pomeriggio dai 100 misti, mentre la domenica si comincerà con i 400 stile libero la mattina e con la “gara regina” dei 100 nel pomeriggio. Ma il programma gare è ricchissimo e molto appetibile anche per gli specialisti della rana e del dorso, senza contare il momento delle staffette 4×50 miste maschi e femmine, altro momento molto atteso nelle manifestazioni dedicate ai master.

Da sottolineare, infine, la presenza tra gli iscritti di sette altelti ultra-settantenni (di cui 3 sopra i 75 anni), a ricordare il fatto che il nuoto master non è solo competizione pura, ma anche un modo per stare bene con se stessi praticando un attività completa e senza controindicazioni fisiche come il nuoto, sport per eccellenza adatto ad ogni età.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *