La prima, storica vittoria per il Race Team in Coppa Brema è un capolavoro. La squadra femminile composta da Asia Marinelli, Gloria Biscontini, Alessia Franceschini, Giada Bertoli, Giulia Fiorucci, Clelia Guidi, e con Luna Chabat messa fuori causa da un piccolo problema fisico, stravince la fase regionale dominando il campo partenti e sfiorando quota 9500 punti.

Un risultato sensazionale per le ragazze, trascinate ancora una volta da Asia Marinelli che è stata capace, dopo 5 gare durissime in appena due ore e mezzo (tre delle quali vinte), di vincere anche i 400 misti sfiorando il suo record personale. Co-protagoniste dell’indimenticabile pomeriggio sono state le sue compagne del blocco storico gualdese Gloria Biscontini (che ha vinto i 100 e 200 farfalla) e Alessia Franceschini, che ha stampato il suo nuovo primato nei 200 stile libero e nuotato per la prima volta gli 800 con un crono di tutto rispetto. Primati personali sono arrivati anche da una splendida Giulia Fiorucci nei 50 e 400 stile libero, da Giada Bertoli nei 100 e 200 dorso e dalla matricola Clelia Guidi che ha dato un grande contributo alla staffetta 4×100 stile libero. Con Luna Chabat regolarmente in gara forse sarebbe stato possibile l’ingresso in Serie C, ma non c’è nulla da recriminare dopo queste prestazioni. Basti pensare che il bottino di punti supera quello conquistato dalla Larus nel Lazio.

Grande la soddisfazione per i tecnici Race Team, in particolar modo per l’head coach Patricia Stanton che cura con competenza e infinita passione l’allenamento di queste giovani accompagnandole da anni nel percorso verso la maturazione come atlete. Riuscire a nuotare una staffetta tutte vicinissime ai loro record personali dopo tante gare in pochissimo tempo è sintomo di grandi capacità mentali e di un ottimo lavoro di programmazione degli allenamenti.

I complimenti vanno anche ai protagonisti della sezione maschile. Stefano Bocconi, Lorenzo Morani, Filippo Cambiotti, Simone Lombardi, Andrea Sepioni, Leonardo Trementozzi e Andrea Garofoli hanno conquistato la quinta piazza della classifica regionale combattendo come leoni in acqua. Con Lorenzo e Stefano non al meglio della condizione, il primo sta rientrando dopo un infortunio mentre il secondo è abbastanza appesantito dai carichi di lavoro in acqua e a secco, è toccato ai più giovani portare alto il nome della squadra, e infatti sono arrivati i record personali di Leonardo Trementozzi nello stile libero, di Filippo Cambiotti nel dorso e di Simone Lombardi nella farfalla, oltre all’ottimo esordio della matricola Andrea Garofoli che ha migliorato il suo primato nella staffetta 4×100 stile libero. Davvero un ottimo viatico per il prosieguo della stagione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *