Domenica 6 maggio le sincronette della piscina di Assisi, accompagnate dalle allenatrici Cristina Gasparrini, Diletta Baglioni e Adria Gonzales, hanno reso onore all’Azzurra Race Team brillando al terzo campionato Regionale Umbria Syncronizzata, svoltosi come di consueto presso la Piscina Pellini di Perugia. Nonostante fossero presenti in “ranghi ridotti”, complice il Calendimaggio appena conclusosi e alcuni problemi di salute, le atlete sono comunque riuscite a gareggiare in quattro delle sei categorie presenti (esordienti B, esordienti A, Ragazze e Assolute), conquistando 6 medaglie su 6 coreografie presentate.

A rompere il ghiaccio, con una esecuzione bellissima e coinvolgente, le due esordienti A Flavia Chiavoni e Marta Petterini che hanno calamitato l’attenzione del pubblico e ottenuto un bel riconoscimento da parte dei giudici. Per loro una medaglia d’oro meritatissima e conquistata con ampio margine dalle seconde classificate. Subito dopo sono entrate in acqua le sincronette più giovani (Martina Limongi, Maria Caponera, Maddalena Grigioni e Erica Piagnani) che con un esercizio di squadra esordienti B “pulito” e ben eseguito si sono aggiudicate una bellissima medaglia d’oro.

A seguire, in una cornice di pubblico sempre più importante, le esordienti A Giorgia Timi, Isabella Agostinelli, Maria Giulia Betti, Benedetta Clementi, Costanza Rustici, Chiara Trippetta, Marta Petterini e Flavia Chiavoni hanno conquistato la loro prima medaglia d’argento con l’esercizio di squadra esordienti A.

Dopo le premiazioni delle giovani esordienti, la gara è proseguita con un bell’esercizio di doppio ragazze svolto da Stella Maria Nives Barletta e Martina Bistocchi che hanno conquistato la terza medaglia d’oro della giornata per Azzurra Race Team. Dopo pochi minuti, le due ragazze sono rientrate in acqua per conquistare un’altra medaglia d’oro nell’esercizio di squadra ragazze, insieme a Margherita Bistocchi e Giulia M. Rosi.  Un’ulteriore medaglia d’oro è stata conquistata da Azzurra con il trio Assolute formato da Alessia D’Avino, Maddalena Betti e Caterina Pezzella.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *